LA SOCIETA’ INCONTRA L’ASSESSORE CRACOLICI

lunedì 27-3-2017 di

ARTICOLO del Giornale di Sicilia del 26 Marzo 2017 a firma Roberto Urso ricopiato integralmente.

“TURISMO. La società concessionaria incontra l’assessore Cracolici : <<Pensiamo a un affidamento per 9 anni più altri 9 e valutiamoil progetto>>

La stagione sciistica sta per concludersi, benché la neve resista ancora sulle piste della Mufara. Ma la «Piano Battaglia srl» che gestisce gli impianti di risalita, programma l’estate e l’inverno prossimo. Il primo confronto per rilanciare definitivamente la stazione turistica è avvenuto ieri presso la sede «Il Grifone» con i vertici dell’assessorato regionale all’Agricoltura (Cracolici, Di Trapani e Di Miceli) con tanti sindaci e amministratori madoniti, con la Sosvima e con l’ente Parco delle Madonie. Venerdì prossimo la visita del presidente della Regione ed entro Pasqua, come ha confermato il sindaco di Petralia Sottana, Santo Inguaggiato, un vertice tecnico convocato dalla Città metropolitana per evitare disservizi e rendere più serene le gite a Piano Battaglia dal prossimo inverno.

Nodo centrale dell’incontro di ieri, il rinnovo della concessione alla «Piano Battaglia srl» delle piste della Mufara (scade ad aprile) per l’utilizzo anche in estate attraverso l’uso della seggiovia per attività di moun-tain bike, escursionistiche e ricreative in generale. Ma il gestore degli impianti va oltre e guarda a lungo raggio.

«Presenteremo la prossima settimana – ha spiegato il presidente della srl, Gianni Fiore – sia all’Assessorato all’Agricoltura che alla Città metropolitana, anche un nostro articolato progetto per utilizzare spazi di Piano Battaglia dove realizzare piccole infrastrutture come parco giochi, campetti sportivi, piste per snowboard e slittini giusto per ampliare l’utenza dei frequentatori e, offrire un ventaglio di offerte alternative allo sci. La stazione di Piano Battaglia deve vivere tutto l’anno anche in previsione dell’inaugurazione in cima alla Mufara del secondo polo astronomico dopo quello già aperto ad Isnello. Ma senza una concessione delle aree tutto questo è impossibile».

Favorevole per primo a questa proposta, lo stesso assessore Cracolici che, nel recepire la richiesta, ha parlato di un possibile accordo sulla base di nove anni più altri nove, come ipotizzato dalla Sosvima per bocca del presidente Alessandro Ficile. «Valuteremo questo progetto e la richiesta di concessione, assieme ai vertici della ex Provincia perchè siamo certi che lo sviluppo di Piano Battaglia passa attraverso il potenziamento dei servizi turistici e sportivi», ha ribadito Tea Di Trapani, direttrice del Dipartimento regionale Sviluppo rurale.”